News

Cos’è la profondita di campo e come si può ottimizzare in un SEM?


Fare imaging con un SEM significa acquisire immagini di piccoli dettagli, ed è per certi versi paragonabile alla fotografia. In questo blog analizziamo cosa hanno un comune un microscopio elettronico a scansione ed una macchina fotografica, in particolare per quanto riguarda la messa a fuoco del soggetto, oltre a definire in concetto di profondità di campo.

dettagli

La preparazione del campione: come disperdere la polvere per ottenere immagini SEM ad alta risoluzione


A mano a mano che la tecnologia della produzione additiva prende sempre più piede, la capacità di analizzare particelle diventa sempre più importante. Oltre alla massimizzazione dei rendimenti, i produttori devono infatti garantire che i loro processi forniscano costantemente particelle di dimensioni e morfologia appropriate.

dettagli

Il deterioramento del campione: le cause e i metodi per rallentare il processo


Quando si utilizza un microscopio elettronico a scansione (SEM), il fascio di elettroni può, nel corso del tempo, alterare o deteriorare il campione sotto osservazione in maniera irreversibilmente. Il deterioramento è un effetto collaterale che può alterare – o persino distruggere – i dettagli che si vorrebbero osservare, e di conseguenza cambiare i risultati e le conclusioni. In questo articolo, verranno illustrate le cause del deterioramento, e come rallentare il processo.

dettagli

Come ottenere un’analisi delle fibre di qualità grazie ad un’adeguata preparazione del campione


Le fibre vengono in genere analizzate col microscopio elettronico a scansione (SEM), che fornisce immagini con alta risoluzione, analisi elementale, e la possibilità di misurare automaticamente miglia di fibre in pochi minuti. Tuttavia, in alcuni casi, l’acquisizione di immagini può presentare diverse sfide a causa della natura stessa delle fibre, che potrebbe compromettere la qualità dell’analisi. Tenendo a mente questa problematica, nel seguente articolo descriveremo come ottenere immagini ed analisi delle fibre di elevata qualità attraverso un’adeguata configurazione del SEM e preparazione del campione.

dettagli

Preparazione del campione: come la metallizzazione aiuta ad ottenere immagini SEM


I microscopi elettronici a scansione sono strumenti versatili che forniscono informazioni su nanoscala dei campioni più variegati, con una preparazione minima o addirittura nulla. In alcuni casi è però raccomandabile, o persino necessario, metallizzare il campione per ottenere un imagine SEM di ottima qualità. In questo articolo si approfondirà il funzionamento dello sputter coating e la tipologia di campioni a cui è possibile applicarlo.

dettagli

Le tecniche di preparazione del campione per neutralizzare l’effetto del vuoto


Un microscopio SEM analizza il campione colpendolo con un fascio di elettroni, ed analizzando gli elettroni emessi che contengono informazioni sul materiale con il quale hanno interagito. Se è presente un gas insieme al campione, i suoi atomi interagiranno con il fascio e gli elettroni, creando un disturbo nell’immagine.
Per questo motivo il SEM genera un vuoto prima di creare l'immagine. Il vuoto è quindi fondamentale per garantire una corretta analisi, ma può anche avere un effetto negativo su certi tipi di materiali da analizzare.

dettagli

Tecniche di preparazione dei campioni per il SEM


Quando si utilizza un microscopio elettronico a scansione (SEM) per la prima volta, la qualità dell'immagine non è sempre ottimale. Fortunatamente, si possono facilmente migliorare i risultati grazie alle tecniche di preparazione del campione.

dettagli