News

Additive manufacturing: l’utilizzo dell’analisi SEM per migliorarne i processi


In questo precedente post, abbiamo illustrato vantaggi e limiti dell’Additive manufacturing (AM), un nuovo approccio produttivo per stampare oggetti in 3D. L’Additive manufacturing, conosciuto anche come stampa 3D o prototipazione rapida, ha attirato l’interesse del mercato e dei produttori per le sue enormi potenzialità. Il Microscopio Elettronico a Scansione (SEM) può diventare un alleato prezioso, per monitorare e migliorare la qualità del processo di Additive manufacturing.

dettagli

Cos’è la tecnologia dell’Additive Manufacturing? Come funziona?


L’Additive Manufacturing è un approccio alla produzione relativamente recente che ha attirato l’interesse di molte persone ed industrie nel mondo grazie al suo potenziale illimitato e molto promettente. In quest’articolo descriveremo cos’è l’Additive Manufacturing (AM) e come funziona, per poi spiegare come il SEM possa aiutare nell’aumentare la qualità del processo di produzione.

dettagli

Il SEM: uno strumento in grado di rilevare i difetti di prodotti di stampa in 3D o Additive Manufacturing (AM)


La stampa 3D, o additive manufacturing (AM), descrive dei processi produttivi che consentono di stampare oggetti in 3D. Per creare l’oggetto desiderato, a partire da un modello computerizzato, il materiale viene depositato progressivamente strato su strato. Tuttavia gli strati successivi creati digitalmente possono causare interruzioni strutturali che influenzano negativamente la robustezza di un oggetto. E queste interruzioni indesiderate non dovrebbero passare inosservate. Ma prima scopriamo meglio la stampa 3D.

dettagli